domenica 9 aprile 2017

Bando nazionale:"Regolamento per il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro. Legge 23 Dicembre 2014, n. 190, Articolo 1, Comma 166".

Finalità:
Il seguente bando nazionale è inerente al Regolamento per il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro. Legge 23 Dicembre 2014, n. 190, Articolo 1, Comma 166.
Beneficiari:
Il titolare dell’impresa individuale o il Legale Rappresentante della persona giuridica, per poter accedere al sostegno dell’Inail, dovrà possedere i seguenti requisiti:
-Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di liquidazione volontaria, né sottoposto ad alcuna procedura concorsuale o a procedimento in corso per la dichiarazione di una di tali situazioni salvo il caso di concordato con continuità aziendale;
-Essere in regola, per tutta la durata del progetto, con l’iscrizione ai pubblici Registri o Albi obbligatori previsti in ragione della propria attività o forma giuridica;
-Essere assoggettato e in regola con gli obblighi assicurativi e contributivi di cui al Documento Unico di Regolarità Contributiva;
-Non aver riportato condanne con sentenza passata in giudicato per i reati di cui all’Articolo 61, Comma 1, del Decreto Legislativo 9 Aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni, salvo che sia intervenuta riabilitazione ai sensi degli Articoli 178 e seguenti del codice penale.
Stanziamento/Finanziamento:
L’Inail rimborserà o anticiperà ai datori di lavoro le spese fino ad un massimo di 150.000,00 Euro per ciascun progetto personalizzato.
*Per gli interventi sulle barriere architettoniche che comprendono interventi edilizi, impiantistici e domotici sarà previsto un limite massimo di spesa rimborsabile pari a 95.000,00 Euro.
*Per gli interventi di adeguamento delle postazioni di lavoro (arredi, ausili e dispositivi tecnologici, informatici o di automazione), il rimborso potrà arrivare a 40.000,00 Euro.
*Per gli interventi di formazione la spesa massima rimborsabile sarà pari a 15.000,00 Euro.
Rientreranno tra tali interventi l’addestramento all’utilizzo di postazioni e attrezzature di lavoro e il tutoraggio finalizzato allo svolgimento della stessa mansione ovvero alla riqualificazione professionale.
Nei limiti complessivi fissati per ciascuna tipologia di intervento, al datore di lavoro sarà rimborsato il 100% delle spese per il superamento delle barriere architettoniche e l’adeguamento delle postazioni di lavoro. L’importo che l’Inail potrà rimborsare per gli interventi di formazione sarà invece pari al 60% del costo totale.
Scadenza:
Il termine ultimo per potervi partecipare è il 31 Dicembre 2017.
Tratto da:
Link: